Sconti e Coupons

Coupons

Potrete utilizza i coupons di sconto per il sito nel carello tramite in campo predisposto sotto l’elenco prodotti.
Potete inserire coupons anche nella pagina del pagamento, utilizzando l’avviso in alto alla pagina che apre un link per inserire i coupons.

Ogni venditore gestisce in modo autonomo i propri coupons.

Sconti

Ogni venditore gestisce gli sconti del sito in modo autonomo.

Esistono sconti sul prodotto singolo prodotto, sul un valore minimo di acquisto di uno specifico venditore per ordine. Gli sconti saranno direttamente visibili sul prodotto, nel carello e durante il pagamento in modo riassuntivo.

Il sito organizza periodi di sconto turante l’anno invitando, senza obbligo di partecipare, tutti i venditori. Questi periodi saranno definiti meglio prossimamente.

Limiti agli sconti prodotto

Alcuni settori hanno limitazioni nella creazione di sconti, per questo motivo alcuni prodotti del nostro Store non potranno mai avere sconti eccessivamente alti per queste limitazioni di legge.

vi segnaliamo alcuni casi (non tutti):

Nome legge: “Piano nazionale d’azione per la promozione della lettura”

  • Limite di sconto -> massimo il 5% di sconto
  • Eccezione al limite -> 1 sola volta l’anno lo sconto massimo del 20% , ma non nel mese di dicembre.
  • Prodotti -> Editoria cartacea, quindi Libri e fumetti

Dal 25 marzo 2020, entra in vigore il “Piano nazionale d’azione per la promozione della lettura”, la nuova e discussa legge sul libro che, tra le altre cose, fissa il tetto di sconto al 5%. Con questa legge il Governo stanzia 4.350.000 euro annui per il mondo dell’editoria. Oltre alla limitazione agli sconti, la legge introduce anche il “patto per la lettura”, la nomina di “capitali italiane del libro”, iniziative nelle istituzioni pubbliche, come scuole e biblioteche, e la “carta della cultura”.

Limite di sconto al 5%
Il punto della legge sulla limitazione della scontistica va a ritoccare quanto stabilito dalla legge Levi del 2011, che fissava il tetto degli sconti al 15%. D’ora in avanti il massimo dello sconto consentito sarà del 5%, anche per gli store online. Le case editrici, per ciascun marchio editoriale, potranno offrire uno sconto maggiore non superiore al 20% solo una volta all’anno, con l’esclusione del mese di dicembre.